Il limoncello di nonna

Dati i problemi di salute di Susan, l’appuntamento settimanale “Black and White Wednesday” è rinviato ad aprile.
Questo post, quindi, è dedicato alla ricetta carica di vitamina C “e non solo“: ad alto tasso alcolico…piaciuto lo scherzetto??? XD
La ricetta che vi propongo è di mia nonna e ha sempre riscosso un enorme successo. Io avevo intenzione di seguirla scrupolosamente…ma…ecco…ehm…la prima volta ho letteralmente dimenticato l’infuso per ben 28 giorni e ho dovuto aumentare un bel po’ la quantità di acqua e zucchero, perchè le scorze di limone aumentano notevolmente la gradazione alcolica. E questo è stato il risultato:
La seconda volta, allora, ho deciso di segnare tutto sul calendario…e….beh…secondo voi ha funzionato??? Lasciai le scorze in infusione nell’alcool per 18 giorni anzichè i 10 consigliati da nonna….un leggero miglioramento, direi XD!!! Domenica ho preparato il limoncello ed è venuto così:
E anche se le foto non gli rendono giustizia, stavolta vi passo la ricetta, anche se leggermente modificata per renderlo meno forte del primo esperimento ;)!
Ovviamente, voi seguite le dosi di mia nonna. Se doveste però dimenticarlo come ho fatto io, ricordatevi di aumentare la quantità di acqua e di zucchero: quanto basta per diminuire la gradazione alcolica ;)!
INGREDIENTI
400 ml di alcool
300 g di zucchero (io 330 g)
300 ml di acqua (io 650 ml)
buccia di 9 limoni di inizio stagione
Scegliete dei limoni non trattati di inizio stagione, i cosiddetti verdelli (cioè come quelli nella foto, che io ho raccolto dai miei nonni). Ad ogni modo, potete preparare il limoncello fino a fine febbraio ;)!
Quindi, preparate un infuso con le bucce (ovviamente, scartando la parte bianca, che renderebbe amaro il liquore) e l’alcool; lasciatelo riposare per una settimana o anche per 10 giorni.
Terminato il periodo di infusione, riscaldate l’acqua, fatevi sciogliere lo zucchero a fiamma bassa e spegnete non appena lo zucchero si sarà completamente sciolto nell’acqua.
Non appena lo sciroppo si sarà raffreddato, mescolatelo con l’infuso bucce/alcool e fate riposare il tutto per 10-15 minuti.
Poi, ponete un telo fine (io ho utilizzato un fazzoletto di stoffa) sopra un imbuto o colino e travasate il liquore nelle bottiglie.
A proposito, ne approfitto anche per ringraziare Stefania di BigShade per il premio
Grazie Stefania, anche perchè mi piace l’idea di poter premiare altri blog con questo premio. Un’iniziativa divertente e simpatica, quindi, perchè permette anche di far conoscere alcuni dei miei blog preferiti. Anche se non vi nascondo che non mi sarei fermata a 15 blog ^_^!
Comunque, ecco le regole del gioco:
Ringraziare chi ha donato il premio e mettere il link del suo blog
Condividere 7 fatti personali che riguardano la propria vita
Premiare altri 15 blog
7 cose su di me:
1) adoro il cioccolato e, anni fa, sono letteralmente impazzita per il Ciokemotion di Torino: una golosa di cioccolato nel mondo del cioccolato *O*/!!
2) in casa ci sono 3 armaluzzi:
bilgo Charlie, gatta Marga e micio Lello ^__^!
3) se potessi, tornerei in Francia a giorni alterni XD!!! Beh, anche a Brema e ad Amburgo XD!!
4) mi sono innamorata del mondo della cucina durante gli anni da studente fuorisede; ma ho sempre adorato preparare dolci in compagnia, soprattutto a ridosso delle feste natalizie ^__^!
5) impazzisco per lo stile anni ’60 e inio anni ’70 :D!
6) adoro il cinema, gironzolare in bici e scorrazzare per il centro della mia città con i miei amici storici ^__^!
7) adesso, però, un indovinello: di che città sono? Se seguite il mio blog da un po’, è abbastanza facile ;)!
A presto ;)!
(Visited 151 times, 1 visits today)

9 Responses to Il limoncello di nonna

  1. Afrodita says:

    Lo faccio volentieri 🙂 Grazie per il testimone 🙂 Baci Cat p.s. ho provato più volte a inserire il tuo blog tra i miei link, ma non ci riesco. Sai se anche altri non ci sono riusciti? Mi piacerebbe ricevere i tuoi aggiornamenti!

  2. Mela says:

    Ti ringrazio dal più profondo del cuore. Se non mi dedico mai a queste cose è solo per mancanza di tempo, ma mi fanno sempre molto piacere… sei un'amica 🙂

  3. Grazie mille per il premio, ovviamente graditissimo ma ho già giocato! Sei stata davvero molto carina e complimenti pe il limoncello!!! Buona notte

  4. sono contenta che tu abbia gradito il premio! se non ricordo male, sei di Trapani 😉
    ho vinto?
    baci
    Stefania

  5. Stefania says:

    Ti ringrazio per aver pensato a me! Come sai, non amo espormie parlare nel blog di cose personali! Grazie comunqu pr questo bel premio

  6. terry says:

    Ciao Julie, che piacere conoescere te ed il tuo bel blog… ottimo questo limoncello della nonna… le ricette di famiglia son sempre da custodire!

    …e che meraviglia il beagle… anche noi ne abbiamo uno..beh i suoceri a 100 m… johnny… lo adoro!!!

    Un bacione e alla prossima! 🙂

  7. Afrodita says:

    Ciao Julie, ho letto la tua email (che carina che sei stata a scrivermi!). Purtroppo ho riprovato a salvarti tra i miei link, ma non ci sono riuscita 🙁 Cat

  8. GG says:

    Grazie mille!!! Sei stata troppo carina ad omaggiarmi con questo premio! 🙂
    E la ricetta del limoncello è fantastica, se poi viene dalla nonna vuol dire che ha una sua "storia" e che è stato provato ed approvato nel tempo!
    Buona domenica, GG 🙂

  9. Mela says:

    Giuli, che ci fai coi limoni "spogliati e avanzati"?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *