Tag Archives: riso

Insalata autunnale

Non so voi, ma io sono di nuovo a dieta.
Perchè se ti distrai un attimo…trakkete…quei noiosi chili in più ritornano a scocciare.
Perchè lo sport, da solo, non è sufficiente.
E allora cerco e ricerco ricette semplici, che mi permettano di cambiare ogni tanto la noiosa routine.
E spesso finisco davanti al solito libro, comprato due anni fa (di già?!?!???), con delle ricette talmente affascinanti che spesso mi restano in mente a lungo. Com’è successo con l’insalata tiepida di cavoletti di Bruxelles, visti al supermercato e presi in due secondi, pensando “siiii, cavolettiiii” XD :P!
Ovviamente, non ricordo mai tutti gli ingredienti previsti…e stavolta avevo dimenticato che l’insalata tiepida del ricettario prevedesse le pere e il chorizo.
Ho fuso quindi due ricette (tanto per cambiare :P!).
E ho cambiato il condimento, il cosiddetto dressing, per l’insalata.
Ricordando quello che una ragazza tedesca ci fece assaggiare durante una delle cene del mio soggiorno Erasmus a Lille.
A base di latte, un pizzico di mostarda, aceto (lei diceva anche balsamico) e olio…da leccarsi i baffi. E sembra che in Germania sia la norma, almeno secondo lei…confermate?
E se la mia personale rivisitazione del condimento non vi dovesse attirare…beh…vi lascio anche la Vinaigrette proposta da Aran per la Panzanella Autunnale ^_^!

INSALATA AUTUNNALE
ispirata alle ricette
e

Per 6 persone
500 g di cavoletti di Bruxelles, privati delle foglie dure e tagliati a metà
4 cucchiai di olio d’oliva
2 grosse barbabietole, pelate e tagliate a fettine
2 mele Golden, a fettine
400 g di mix di riso (Thaibonnet e riso selvatico)

Vinaigrette Dressing al Quark
1 cucchiaino di senape di Digione
2 cucchiaini di aceto di mela balsamico
2 cucchiaini di olio di zucca
60 ml di olio di oliva extravergine q.b.
1 cucchiaino di sale
150 g di formaggio Quark (mia variante)
2-4 cucchiai di yogurt intero (o q.b.) (mia variante)
erba cipollina essiccata q.b. (mia variante)

Preriscaldate il forno a 200°.
Mescolate le barbabietole in un teglia con l’olio e il sale. Infornate per 45 minuti o fino a quando siano tenere.
In un’altra teglia, mescolate i cavoletti di Bruxelles con l’olio e il sale. Infornateli per 20 minuti o fino a che risultino dorati.
Nel frattempo, fate cuocere, ben al dente, il mix di riso, composto, nel mio caso, da Thaibonnet e riso selvatico.

Mescolate insieme la senape, l’aceto, l’olio e il sale. Aggiungete il quark, l’erba cipollina essiccata e lo yogurt e mescolate bene.
Servite l’insalata autunnale di barbabietole, cavoletti e mele (condita con un goccio di olio e aceto balsamico), il dressing al Quark e il riso in tre rispettive ciotole.

E con questa ricetta, partecipo al Gluten Free Friday

Alla prossima ;)!


Finto risotto

Oggi non mi va di scrivere.
Oggi mi sento a lutto.
E avrei bisogno di un piatto confortante, proprio come questo finto risotto.
Oggi quindi niente chiacchiere, solo una ricetta, cercando di non pensare al possibile tracollo del paese.

FINTO RISOTTO

INGREDIENTI:
150 g di riso (per risotti e non)
un finocchio piuttosto grande (o 2 di medie dimensioni)
1 cipollotto piccolo
1 porro (metà della parte bianca)
curry q.b.
coriandolo in polvere q.b.
100 g di tofu al naturale
mandorle tritate q.b.
olio di oliva extravergine q.b.
sale (marino integrale, del trapanese, come sempre) q.b.

Tagliate il finocchio a pezzetti e cuocetelo a vapore.
Appena sarà tenero, fate scaldate l’olio in un tegame e fate appassire il cipollotto e il porro. Unite quindi il finocchio, il tofu a cubetti, mescolate e aggiungete le spezie e un po’ di mandorle tritate.
Mentre le verdure si cuociono, cuocete il riso.
Appena il condimento è pronto, mettetene da parte un po’ e frullate il resto con un po’ di olio e qualche cucchiaio di acqua di cottura del riso, tanto quanto basta.
Riscaldate nel tegame la crema ottenuta e mescolatela al riso.
Servite con il condimento messo da parte e con un po’ di mandorle tritatate.
Se l’idea del riso non dovesse piacervi, potete sostituirlo con la pasta, come consigliato nella ricetta originale.

Con questa ricetta, partecipo all’iniziativa Salutiamoci, che per febbraio prevede cipolle, cipollotti, porri, scalogno
A presto ;)!

Insalata primaverile con riso, grano saraceno e miglio

Colorata, fresca e semplice.
Con un mix di riso, miglio e grano saraceno che si è rivelato molto versatile. 
Infatti, all’inizio pensavo di utilizzare le fragole insieme all’avocado e agli asparagi (dopo aver visto una sfiziosissima ricetta); poi, al mercato di Villa Sperlinga ieri mattina non ho trovato il signore che le vendeva e stavo per rinunciare all’idea dell’insalata. 
Non so se è stata l’ora di nuoto, ma quando sono andata a ritirare il quark ordinato ho pensato di sostituire le fragole con del seitan alla piastra. 
Mi dispiace solo che le foto sono orribili, ma la sera non riesco mai a fare foto decenti :(!
INSALATA DI RISO, MIGLIO E GRANO SARACENO
CON AVOCADO, ASPARAGI E SEITAN
L’unica nota stonata di questa insalata, per me, è il riso ribe parboiled, che io non sopporto perchè ho sempre l’impressione che non sia mai abbastanza cotto -_-”’! Quindi, la prossima volta comprerò il riso che preferisco (d’estate di solito ne usiamo uno semintegrale semplicemente divino ^_^) e poi miglio e grano saraceno. Peccato, perchè questo mix già pronto sarebbe comodissimo, perchè si avrebbero questi tre diversi tipi di cereali già pronti per l’uso. Comunque, è questione di gusti: magari a voi il parboiled piace. Sono io ad essere l’eterna pignola rompiscatole XD :P!
INGREDIENTI:
200 g di mix contenente riso ribe parboiled, miglio, grano saraceno
200 g di seitan alla piastra 
1 avocado non troppo maturo
1 mazzo di asparagi 
olio evo q.b.
zenzero grattugiato q.b.
curry q.b.
coriandolo in polvere q.b.
sale q.b.
1 cucchiaio di aceto di mele
vino bianco q.b.
1 cipollotto 
succo di limone q.b.
La sera prima cuocete il riso, il miglio e il grano saraceno seguendo i tempi di cottura riportati sulla confezione (all’incirca 16-18 minuti, ma dipende dalla qualità/tipo di cereali utilizzati).
Nel frattempo, preparate gli asparagi. Io ho cotto gli asparagi in due modi, perchè il giorno dopo ho cambiato idea, quindi sta a voi scegliere il tipo di cottura che preferite ;)!
Cuocete parte degli asparagi tagliati a pezzetti a vapore; poi conditeli con l’emulsione di olio q.b., zenzero, sale q.b. e aceto di mele.
Soffriggete il cipollotto con pochissimo olio; una volta appassito, sfumatelo con un po’ di vino bianco. Unite gli asparagi tagliati a rondelle e sfumate con un altro po’ di vino. Aggiungete il curry e il coriandolo e salate. Quasi a fine cottura, unite il seitan tagliato a pezzetti e finite di cuocere. Fate raffreddare e unite il tutto al mix di riso, miglio e grano saraceno.
Il giorno dopo unite l’avocado tagliato a pezzetti agli asparagi cotti a vapore, condite con un po’ di succo di limone e fate marinare in frigo per 1-2 ore. Quindi, uniteli all’insalata preparata la sera prima e riponete in frigo per tutto il pomeriggio (se volete mangiare l’insalata la sera; altrimenti, per mangiarla fuori casa, basterà preparare tutto la sera prima).
Buon appetito ^__^!


E con questo piatto partecipo al contest di Labna, dedicato al Food Revolution Day





Risottino estivo

Con la varietà infinità di ortaggi che si trova ultimamente nei mercati, potevo farmi mancare un risottino estivo? Direi proprio di no, soprattutto volendo sfruttare l’opportunità di poter cucinare a casuzza propria, con tutte quelle comodità che tutti gli studenti fuori sede, come la sottoscritta, si possono sognare…e magari con un canuzzo biddazzo che ti fissa mentre cucini e per di più con la bava alla bocca, come se volesse dirti “insomma padroncina, ti spicci?? chè sono denutrito, lo sai, e ho bisogno di tanto cibo, mannaggia”, sperando di impietosirti, lo sdisanuratu!!! Il manciataro colpì ancora e finì ca si futtiu, o meglio s’allappò mezza ciotola di risotto, l’onnivoro XD!!!

RISOTTO ALLE ZUCCHINE E FIORI DI ZUCCA

400g di riso Carnaroli
700g di zucchine genovesi col fiore
vino bianco q.b.
1 cipolla
brodo vegetale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b. (per soffriggere e mantecare)
grana padano q.b. per mantecare (che io non ho usato)
pepe q.b. (che io non ho usato)
Dividete a metà le zucchine e tagliatele a fettine. Poi tagliate a pezzetti grossolani i fiori di zucca. Fate soffriggere la cipolla tritata (io, invece, la grattuggio, per fare prima…mica vorrete che faccia morire di fame canuzzo??? :P!!); aggiungete, quindi, le zucchine e i fiori e fate cuocere fino a quando le zucchine saranno diventate croccanti. A questo punto, sfumate col vino bianco e aggiungete il riso, che farete cuocere per circa 30-40 minuti e aggiungendo il brodo vegetale a poco a poco. 
Quando il riso sarà al dente, spegnete e mantecate con l’olio e il grana. Io per questo risotto non ho usato grana, per non coprire il sapore meraviglioso di queste zucchine. Mettetelo, quindi, a disposizione insieme al pepe al momento di servire il risotto.
Buon appetito ^__^!!!